Pedagogia Clinica Roma

Pedagogia Clinica Roma

Studio Pedagogico Clinico di Aiuto alla Persona
per lo sviluppo del potenziale umano

Dott.ssa Maria Teresa Pagliaccio




ANPEC - Associazione Nazionale Pedagogisti Clinici


Telefono Studio Pedagogico Clinico Roma

Corsi e Laboratori


Il Laboratorio Creativo

“Il futuro appartiene a coloro che credono alla bellezza dei propri sogni” Eleanor Roosevelt.

Il Laboratorio Creativo è un percorso educativo di crescita, dedicato a coloro che desiderano realizzare obiettivi concreti e manifestare i propri desideri. Il punto di partenza di questo progetto di vita è sempre la diagnosi pedagogico clinica, funzionale alla ricerca dei potenziali talenti della persona e degli ostacoli che ne impediscono l’espressione completa. Il desiderio è la forza che permette di riconnettersi con l'autentica gioia di vivere, che paradossalemente, una volta intrapreso questo processo, si scopre completamente slegata dalla realizzazione stessa e dai fattori esterni.

La felicità è una scelta da compiere in ogni istante ed è strettamente legata alla percezione della FORZA creativa dentro di noi. È in questo luogo dell’anima, che risiede una parte incontaminata dalle esperienze dolorose (che ci portano a re-agire come automi nello stesso modo di fronte alle stesse situazioni) e ci rende liberi. Il Laboratorio Creativo è un viaggio verso se stessi, che offre la possibilità di apprendere i processi mentali creativi per ricordare la nostra vera natura e imparare ad amarla. L’Amore per noi stessi è veramente l’ingrediente fondamentale di una vita vissuta pienamente nella sua totalità, con Luce ed Ombra. Nella nostra società nessuno ci educa a questa conoscenza che può fare assolutamente la differenza.

“L’individuo che non può creare vuole distruggere...
L’unica possibilità di allontanare la distruttività,
è sviluppare nella persona
la sua potenzialità creatrice.”

Erich Fromm


Il potere del Femminile

“Molta lettereratura sul potere delle donne afferma che gli uomini hanno paura del potere delle donne. E io non posso trattenermi dall’esclamare: Madre di Dio!Tantissime donne hanno paura del potere delle donne.”
(Clarissa Pinkola Estés “ Donne che corrono con lupi”, ED. Frassinelli,1993,pag.95)


Il potere del Femminile è una proposta di lavoro da me elaborata sulla base dei principi della pedagogia clinica, (quindi dalla natura strettamente esperenziale), ispirata dalle opere di Clarissa Pinkola Estés, di John Metthews, di Anne e Daniel Meurois-Givaudan e di altri maestri che ho avuto l’onore di incontrare nel corso della mia ricerca personale.
Questa proposta è rivolta alle donne che hanno smarrito la consapevolezza del potere dell'Essenza Femminile e di consegnuenza hanno dimenticato come nutrire l’anima. Lo scopo del lavoro è di recuperare il contatto con questa antica conoscenza istintuale (l'Archetipo della Donna Selvaggia) che appartiene per natura alle Femmine.

I Metodi utilizzati per vivere il percorso sono tanti e, soprattutto nella seconda parte, hanno una connotazione prettamente pratica e concreta. Tra questi desidero evidenziarne uno, di Disegno Onirico, molto prezioso:

“Disegnare con il cuore e i sentimenti “
Un ponte tra cuore e intelletto.


Esso si articola in sette passi:
  1. Identificare ciò che vogliamo risolvere
  2. Arrivare alle emozioni che provocano dolore
  3. Riconoscere e trasformare le perdite
  4. Arrivare alla profondità delle nostre paure
  5. Scoprire cosa c’è dietro il senso di colpa
  6. Perdonarsi e perdonare gli altri - Gratitudine
  7. Creare immagini che ci aiutino a guarire partendo dal cuore
Questo lavoro si presta a molte ipotesi di intervento ma lo ritengo particolarmente efficace per affrontare la tematica, poichè il distacco dalla matrice femminile è spesso causato da una ferita che, di generazione in generazione viene tramandata (sappiamo che nei secoli questa lacerazione è diventata anche un retaggio culturale). Una ferita sulla quale costruiamo la nostra identità e di cui ci serviamo per separarci dalla vita, per declinare l’assunzione della responsabilità del nostro potere e della gioia immensa che ne deriva.

La donna è la creatrice per eccellenza (Pico Della Mirandola sosteneva : “Dio è madre”). La donna dona la vita col suo corpo, filogeneticamente l’attività creativa le appartiene, a tutti i livelli dell’esistenza, quindi il “salto” verso la riconnessione con il Tutto, è affidato alle donne.

Il disengo attiva il contatto con questo territorio spirituale, col Mistero e in tale dimensione trovano soluzione i conflitti, si ricongiungono gli opposti.

“Ogni lavoro di individuazione fatto dagli esseri umani tramuta anche l’oscurità nell’inconscio collettivo di tutti” (Clarissa Pinkola Estés “ Donne che corrono con lupi”, ED. Frassinelli,1993,pag.65).







© Dott.ssa Maria Teresa Pagliaccio - Iscritta all'albo dei Pedagogisti Clinici - Nr. Iscrizione 3745
Informazioni legali | Termini e Condizioni | Privacy | Cookies


powered by SitoFelice.it - Creazione Siti Web - Roma